Una fiction per il "ciclone" Boldi
L'attore debutta nel genere con Vanzina

(29 dicembre 2004)


 Dopo aver sbancato al cinema con Christmas in Love interpretato in coppia con Cristian De Sica e un ricco cast di star italiane e internazionali, Massimo Boldi debutta nella fiction con Un ciclone in famiglia, miniserie in quattro puntate in onda dal 18 gennaio in prima serata su Canale 5. Scritto da Enrico e Carlo Vanzina e diretto da quest'ultimo, il film tv racconta il curioso e imprevedibile intreccio tra una famiglia lombarda e una romana.
La prima, oltre che da Boldi, è composta anche da Barbara De Rossi, Sarah Calogero, Carlotta Mazzoleni e Benedetta Massola, la famiglia della capitale è interpretata invece da Maurizio Mattioli, Monica Scattini ed Edoardo Natoli.

"Un ciclone in famiglia è una serie alquanto speciale. Non solo per il cast ma soprattutto per ragioni di ambientazione", spiegano i fratelli Vanzina. "Questo seriale infatti si svolge in talmente tante località da far girare la testa. La storia inizia in Canada. Parte delle riprese sono state realizzate proprio in Canada, altre sulle vette delle Dolomiti. Poi ci si sposta sul lago di Como, a Menaggio. Essendo la famiglia di Mattioli romana ci sono alcune scene girate anche a Roma. Un altro luogo importante è la Costa Smeralda dove è ambientata parte della terza puntata. E c'è anche Monaco di Baviera, con città e campagna inclusa, dove abbiamo girato per circa due settimane. E altre due settimane le abbiamo ambientate a Cortina d'Ampezzo tra chalet, rifugi, laghi e boschi. Ma la vera ciliegina sulla torta è stato il Sud Africa. Il set era a Kruger Park dove Boldi & company hanno comicamente scorrazzato tra elefanti, ippopotami e leoni".

"Un ciclone in famiglia nasce dalla voglia di far debuttare Boldi in un seriale televisivo di alto livello", continuano i Vanzina. "Volevamo cucirgli addosso una storia e un personaggio che permettessero a questo grande attore della nostra commedia di dimostrare la sua capacità, non solo comica, ma anche umana. Il personaggio di Lorenzo, che Boldi interpreta nella serie è un personaggio un po' alla Tognazzi, ricco di registri diversi tra il comico, il malinconico e talvolta anche un po' drammatico. Per sostenerlo, in questa interpretazione, gli abbiamo scelto una moglie super Serie A: Barbara De Rossi, grande attrice, spostata finalmente dalla tv delle lacrime ad una commedia dove riesce ad essere non solo umana ma anche buffa".

Da parte sua Boldi, attualmente in vacanza a Miami, aspetta la messa in onda del film tv e si gode il successo del suo film di Natale, risultato il più visto sul grande schermo. "Per me è il ventesimo anno di film di Natale", dichiara l'attore, "ma ogni volta il risultato è una sorpresa. In 20 anni ho avuto la fortuna di ricevere 15 biglietti d'oro, i premi che segnalano i primi posti nell'anno cinematografico. Se continua così quest'anno porteremo a casa il sedicesimo. Orami è una tradizione che si ripete. Il pubblico vuole divertirsi con storie che ci appartengono e che aspetta. Mi sono reso conto di essere riuscito a prendere ormai la quarta generazione, i bambini guardano i nostri film".

Per Boldi inoltre c'è anche la soddisfazione di essere ormai stato rivalutato dai critici: "Mi fa piacere che lo facciano ora che sono vivo", ammette, "e non come hanno fatto con altri grandi attori che sono stati rivalutati da morti. I critici cinematografici sono come il pubblico, hanno un'epoca che hanno amato ed è difficile comprendere un nuovo modo di fare cinema. Fino a qualche anno fa avevano in mente Sordi e Tognazzi ma la vita cambia e cambiano i gusti. Finalmente ora lo hanno capito".

                                                                                          
                                                                            Angela Majoli                               

  indietro1.jpg (1554 byte)