UN CICLONE IN FAMIGLIA 3 (2007)
Regia: Carlo Vanzina

 

PRIMA PUNTATA
 

 
 Protagonisti di Un Ciclone in Famiglia come sempre i Fumagalli e i Dominici e gli Esposito, i loro consuoceri, le cui vite si continuano ad intrecciare principalmente a causa dei figli, con una naturale propensione ad innamorarsi sovente e a combinar guai (quest’ultima qualità sicuramente ereditata dai genitori anch’essi pasticcioni DOC). I protagonisti della serie sono ancora Lorenzo e Tilly Fumagalli (Massimo Boldi e Barbara De Rossi), Alberto e Simonetta Dominici (Maurizio Mattioli e Monica Scattini) e Peppino e Margherita Esposito (Carlo Buccirosso e Ussi Alzati).
La terza serie di Un Ciclone in Famiglia inizia da dove si era interrotta la seconda; Lorenzo e Tilly aspettano il quarto figlio e sperano che finalmente sia un maschio; resteranno delusi perchè si tratterà ancora una volta di una bambina. L’attesa per la nascita del quarto Fumagalli sarà occasione per Lorenzo per cacciare i due con-suoceri che avevano affollato la sua casa a Como nelle precedenti puntate. Lorenzo si augura che ritornino nei loro luoghi natii: i Dominici a Roma e gli Esposito a Napoli. Invece i due, con grande disappunto di Lorenzo, restano a vivere a Menaggio, Alberto rilevando una macelleria e Peppino l'edicola di giornali sul lungolago (in ricordo dell’attore Marino Guidi deceduto l’anno scorso che interpretava la stessa parte).
Intanto arriva una telefonata di India che annuncia il suo matrimonio con Antonio; luogo prescelto per le nozze ... Bombay! A Lorenzo per poco non viene un colpo. Mette insieme il denaro necessario per affrontare la costosissima trasferta (E io pago…) e parte alla volta dell'India con i familiari, seguito anche da Alberto e Simonetta che, per nulla al mondo, rinuncerebbero all'evento. In India a Lorenzo ne capitano di tutti i colori: perde la valigia, finisce in un albergo che sembra una catapecchia, si becca un'intossicazione alimentare. Le nozze in compenso sono meravigliose: ballerini che sembrano usciti da un film, elefanti, tempio indiano sul fiume ... Tutto procede a gonfie vele ma sul più bello a Tilly vengono le doglie. Dopo un'avventurosa corsa a uno sfasciato pronto soccorso, Tilly dà alla luce un'altra bambina ... Lucia. Tornati a Menaggio, i Fumagalli sperimentano la fatica di essere genitori anziani con neonata. Comincia così la disperata ricerca di una nuova tata per aiutare Tilly e la sua famiglia, perché la loro deve recarsi a La Spezia per assistere l' anziana madre, che si è
rotta il femore. Dopo una drammatica esperienza con una tata africana che si è rivelata essere isterica, Simonetta presenta ai Fumagalli una aristocratica rumena, Ramona, che, ormai decaduta, è ben disposta a lavorare come tata; ma la donna è preda dell' ex marito, che però scappa grazie a Lorenzo, aiutato dai consuoceri Alberto e Peppino che si fingono malavitosi. Ma i guai non sono finiti per Lorenzo : l' impianto idraulico della casa si è rotto e gli assegni dell'affittuario del negozio, già videoteca, sono tutti scoperti.
 

-------------------

SECONDA PUNTATA

 

Per lo stress accumulato con gli ultimi avvenimenti della sua convulsa vita, Lorenzo è ricoverato all'ospedale di Menaggio. Nel dimetterlo, il medico gli raccomanda di non farsi angosciare dalle contrarietà quotidiane. Intanto l’arrivo di Lucia ha ingelosito Lauretta, la più piccola delle Fumagalli; si sente esclusa e messa da parte, vuole più attensione e affetto. Per farla contenta, Lorenzo le promette di esaudire un suo desiderio e la piccola non ha esitazioni: vuole visitare il castello di Harry Potter in Scozia.
Ma Lorenzo, per i guai economici che lo assillano, non potrebbe accontentarla, se non venissero in suo soccorso i consuoceri Alberto e Peppino, lieti di sdebitarsi con lui per tutta l'ospitalità e generosità dimostrate in passato nei loro confronti. Così Tilly, Lorenzo e Lauretta partono con i Dominici e gli Esposito alla volta della Scozia. Naturalmente il viaggio si trasforma in un calvario comico: sbagliano la strada per l'albergo e arrivano a notte fonda saltando la cena; perdono passaporti e soldi durante una gita sul lago di Loch Ness... Poi finalmente eccoli a Hogward, il castello di Harry Potter.E proprio in una delle sale del castello, strimpellando su una pianola, si acopre che Lauretta è una geniale pianista. Il suo prodigioso talento è confermato, al rientro in Italia, dalla sua ex maestra di pianoforte. Quando si sparge la notizia, la piccola viene corteggiata dai più grandi impresari musicali europei e viene invitata a Salisburgo per partecipare ad un concorso per giovani talenti. A Salisburgo i coniugi Fumagalli vengono raggiunti dalle tre figlie di Lorenzo (Lisa, Ludo e India) che lasciano momentaneamente il negozio di articoli indiani (che hanno avviato grazie all'aiuto di papà) per assistere all'esibizione di Lauretta. Ed è proprio lì, durante uno shopping mattutino delle quattro donne, che Ludovica vede ancora una volta crollare il suo sogno di avere una famiglia "normale"; incontra infatti il marito Francesco in compagnia della sua assistente. Decidono di non dire nulla a Lorenzo fino al loro rientro in Italia. Giunti in serata all'esibizione di Lauretta, questa decide di non voler proseguire la carriera concertista. Preferisce tornare a fare le “bambina normale”, con sollievo e gioia dei suoi genitori. Rientrati in Italia tutto sembra riprendere il normale corso; le cose si sistemano ancora di più quando le sorelle Fumagalli assistono ad una incredibile ripresa degli affari al negozio e il marito di Ludovica decide di lasciare il lavoro in Baviera e tornare da lei...... un'altra bocca in più da sfamare in casa Fumagalli. Intanto, Alberto, Peppino e Lorenzo si sono beccati gli “orecchioni”. Per non contagiare i bambini di casa vengono rinchiusi in quarantena nella dependance dove sono costretti a convivere.
 

-------------------

TERZA  PUNTATA

Ormai Lorenzo, Alberto e Peppino sono completamente guariti e per loro finisce la quarantena. Tilly però è colpita dalla depressione post partum e risultano vani i tentativi della famiglia di distrarla. A complicare le cose ci si mette anche Simonetta che un bel giorno scompare: sembra che sia fuggita in Oriente in preda ad una crisi mistica. Scossa da quella improvvisa scomparsa, Tilly decide di seguire con Lorenzo il consuocero Alberto in Oriente, con lo scopo di riportare la Ghirlandaia a casa. Le ricerche cominciano in Tibet, poi in Thailandia ma di Simonetta nessuna traccia. Seguendo però una serie di indizi si convincono che Simonetta sia fuggita assieme ad un uomo misterioso. In Thailandia Alberto, certo di aver trovato la moglie, si accorge di essersi sbagliato e di aver inseguito un'altra persona. Distrutto dall'ennesima delusione e consinto di aver perso per sempre Simonetta, Alberto decide di restare a vivere in Thailandia, consolandosi con una "massaggiatrice" di nome May Li. Deve però lasciarla quando arriva la notizia, data da Peppino, che in realtà Simonetta non è in Oriente ma in un centro Yoga in Toscana. Alberto torna in Italia e ritrovata Simonetta, dopo aver accettato una serie di ferree regole di convivenza da lei dettate, i due ritornano insieme. Tilly ha ripreso gusto alla vita, tanto che decide di iscriversi alla facoltà di filosofia, per prendere quella laurea che, essendosi sposata giovane, non aveva potuto raggiungere. Poco dopo Alberto viene raggiunto inaspettatamente a Menaggio da May Li, innamoratasi di lui. Simonetta, pensando si tratti dell'amante di Peppino, la assume in casa come cameriera. Lorenzo intanto, dopo aver finanziato l'ennesimo progetto delle figlie e dei generi, trasformando il bazaar orientale in un'enoteca, ricomincia a preoccuparsi di Tilly. La signora Fumagalli infatti, frequentando l'università, ha fatto amicizia con un giovane compagno di studi, Giacomo, che decide di aiutare a conquistare una ragazza di cui è innamorato. Lorenzo comincia ad essere geloso anche perché il giovane si ferma fino a notte fonda a casa sua per studiare con Tilly. Quando questo legge a Tilly una lettera d'amore, in realtà destinata alla ragazza che ha conquistato, Lorenzo pensa che siano delle parole che il giovane rivolge alla moglie e in un impeto di gelosia cerca di colpirlo ma cade e battendo la testa perde la memoria...
 

-------------------

QUARTA  PUNTATA

 
Lorenzo ha perso la memoria, non ricorda più niente. Non riconosce sua moglie Tilly, le sue figlie, i suoi parenti. Su consiglio di un luminare, l'amorevole Tilly lo conduce sui luoghi del passato per cercare di riaccendere i sui ricordi. Ma né l'incontro a Innsbruck con il primo amore, Ursula, né la ricostruzione dell'avventura con Bambi, riescono a riavvivare la sua memoria. Intanto Alberto è alle prese con il problema May Li. La giovane Tailandese infatti minaccia di raccontare la loro storia a Simonetta. Alberto, preoccupato, chiede aiuto a Peppino ma, per uno strano scherzo del destino, il piano escogitato dall'edicolante per far innamorare un altro uomo di Mai Li va in fumo ed è invece Peppino ad innamorarsi della ragazza, diventandone l'amante.
Approfittando di un viaggio della moglie Margherita a Lourdes, Peppino va a Parigi per una romantica vacanza con May Li. Qui viene scoperto da Alberto, anche lui per puro caso nello stesso albergo con Simonetta. Alberto geloso invia un messaggio anonimo a Margherita per informarla della cosa. Avvertito dal portiere dell'albergo dell'arrivo della moglie, Peppino riesce però ad evitare il peggio, ingannando Margherita e liberandosi contemporaneamente di May Li. Ma a Parigi ci sono anche Lorenzo e Tilly, che provano a rivivere per la seconda volta il loro viaggio di nozze nel tentativo di recuperare la memoria di Lorenzo.
Le tre coppie si ritrovano nello stesso ristorante e di fronte a tutti Lorenzo confessa di aver finto l'amnesia per mettere alla prova la moglie che, dopo trent'anni sembrava non amarlo più. Recuperata l'armonia i Fumagalli e consuoceri rientrano a Menaggio. Adriano partecipa al Grande Fratello e vince, diventando una star televisiva. Ma non finiscono i guai. Infatti quando Adriano comincia a costruire una villa nel giardino di Lorenzo, quest'ultimo si becca una denuncia per abusivismo edilizio. Per ottenere il condono dal sindaco, si accordano con l'affiancamento del fanoso genero per la campagna elettorale alle elezioni politiche. Dallo stesso sindaco Lorenzo viene invogliato a candidarsi e finisce che, invece del sindaco, viene eletto deputato al Parlamento proprio lui, Lorenzo Fumagalli.